COMUNICATO STAMPA Il Comitato provinciale dell’ANPI di Catania nella riunione dell’8/9/2016 ha approvato alla unanimità dei presenti il seguente documento.

COMUNICATO STAMPA

Il Comitato provinciale dell’ANPI di Catania nella riunione dell’8/9/2016 ha approvato alla unanimità dei presenti il seguente documento.

Il Comune di Catania, cioè il Sindaco Bianco, ha rifiutato l’uso del suolo pubblico per il giorno 11 Settembre nei pressi della Villa Bellini, al Comitato per la Democrazia Costituzionale cui aderisce l’ANPI, che ha già iniziato la campagna referendaria per il no alla “schiforma” costituzionale.

L’atto è di particolare gravità, in quanto non si tratta soltanto di un attentato alla libertà dei cittadini garantita da quella Costituzione la cui eversione è l’obiettivo che assieme Renzi e Bianco perseguono. Si tratta invece della privatizzazione delle funzioni statuali. Una zona rossa è stata costruita nel centro della città. Le forze di polizia selezionano gli ingressi su indicazione dei dirigenti del PD, fermano cittadini trattenendoli fino ad una consultazione con il PD locale. Il Comune di Catania deroga in tal modo alle Ordinanze sindacali  precedentemente emanate, che vietano l’uso della Villa Bellini e nega l’uso del suolo pubblico in tutti i luoghi in cui non è vietato. Il Sindaco di Catania mostra così un interesse di parte. Il Comitato provinciale dell’ANPI di Catania dà mandato ai propri legali di verificare la eventuali violazioni della legge negli atti compiuti dal Comune di Catania e fa presente che l’ANPI effettuerà un volantinaggio il giorno 11 davanti alla Villa Bellini.

 

Il Comitato provinciale ANPI di Catania

Annunci
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: