Italtel, lunedì protesta sotto le finestre di Unicredit a Milano contro i tagli | Autore: RedAzione da: controlacrisi.org

 

lunedì 16 dicembre, le lavoratrici e i lavoratori manifesteranno sotto la sede della Direzione Generale Unicredit, dove chiederanno di essere ricevuti. In seguito al piano di rifinanziamento del debito, Unicredit è diventato il maggior azionista di Italtel, la storica azienda che qualche giorno fa ha dichiarato ulteriori esuberi, dopo quelli già annunciati e, soprattutto, dopo un susseguirsi di ristrutturazioni che hanno letteralmente decimato i lavoratori.

Bastano tre numeri per capire di cosa stiamo parlando: nel 1996 i dipendenti Italtel erano 15.000, nel 2007 erano 3.000, oggi sono circa 1.400 in contratto di solidarietà, a fine 2014 secondo l’impresa dovranno essere 925, non uno di più. E gli esuberi, sempre secondo il piano aziendale, a capodanno del 2015 si trasformeranno in licenziamenti: basta con i contratti di solidarietà e gli ammortizzatori sociali!

Nessuno ci toglie dalla testa che il maggior azionista di un’impresa possa avere voce in capitolo sulle scelte del management, condividendole o contrastandole.