Gaza, ragazzo palestinese ucciso dai soldati israeliani Autore: RedAzione da: controlacrisi.org

 

Un palestinese di 16 anni è morto questa mattina a seguito delle ferite da arma da fuoco riportate ieri presso il muro di separazione tra Israele e la Striscia di Gaza in un incidente con militari israeliani.L’esercito israeliano aveva riferito ieri che i soldati israeliani avevano individuato alcuni sospetti intenti a danneggiare la barriera di sicurezza. Dopo averli messi in guardia, è stato spiegato, i soldati hanno aperto il fuoco ferendo l’adolescente palestinese, morto stamane.

Ma non è finita qui perché aerei da guerra israeliani hanno condotto nella notte azioni di rappresaglia su Gaza, poco dopo il lancio di un razzo dal territorio palestinese. In un comunicato, le forze armate israeliane affermano che “l’aviazione ha preso di mira un sito terroristico nel centro
della Striscia di Gaza e di altre tre postazioni di lanciarazzi nel nord per rappresaglia dopo un colpo lanciato verso Israele. Gli impatti diretti sono stati confermati”, si legge nel testo. Nessun danno e’ stato causato dal razzo sparato dal territorio palestinese, secondo la polizia israeliana.
Da ieri è a Gerusalemme il segretario di Stato Usa John Kerry torna per un’ulteriore spola di pace durante la quale – secondo anticipazioni della stampa – sottoporra’ ad israeliani e palestinesi la bozza di un ‘accordo quadro’.

Discorso tenuto dall’Ambasciatore dello Stato della Palestina in Italia Dott.ssa Mai Alkaila alla celebrazione della giornata di solidarieta’ con il Popolo Palestinese ’ a Catania il giorno 29 Nov

img332 img333 img334 img335

 

  •  

    nella sala conferenze del Palazzo della Cultura in Via V. Emanuele n. 121. La giornata mondiale della Solidarieta’ con il Popolo Palestinese sancita dall’ONU in virtu’ del mandato conferito dall’Assemblea Generale con le risoluzioni 32/40 B del 2 dicembre 1977. Quest’anno l’Ambasciata Palestinese in Italia ha deciso di celebrare la giornata italiana a Catania in virtu’ dei profondi legami che da anni uniscono la comunita’ palestinese alla cittadinanza catanese e alla grande tradizione di ospitalita’ che caratterizzano Catania.