Grecia, sit in sotto le finestre di Bankitalia a Roma. La Fiom aderisce al corteo del 14 febbraio | Autore: fabio sebastiani da: controlacrisi.org

Diverse centinaia di persone hann9o partecipato questa sera al sit in sotto la sede di Bankitalia in via XX settembre. Un presidio di solidarietà con la Grecia dopo che l’Ue e la Bce hanno dimostrato la linea dura contro le posizioni anti-austerità del Governo Tsipras. Tante le bandiere di Rifondazione e dell’Altra Europa, e diverse anche le bandiere di Sel. Insomma, una presenza di quella sinistra determinata a non lasciar sola la Grecia e il governo guidato da Syriza e di dar vita, a partire dal risultato politico raggiunto dal popolo greco, a un fronte di lotta  antiausterità. Due le scadenze importanti che sono state programmate nell’immediato: l’11 febbraio sotto lo’ambasciata tedesca e ilo 14 per l’appuntamento nazionale. A questo appuntamento dal titolo “Dalla parte giusta. E’ cambiata la Grecia. Cambiamo l’Europa”, ha aderito nelle ultime ore anche la Fiom. “E’ ora di cambiare per costruire una Europa vera fondata sul lavoro e sulla giustizia sociale”, si legge in un comunicato a firma della segreteria nazionale.  Secondo la Fiom la strada da seguire è il non pagamento degli interessi, la mutualizzazione del debito e il suo allungamento.
All’iniziativa di Roma hanno partecipato, tra gli altri, Paolo Ferrero, segretario del Prc, Raffaella Bolini, Roberto Morea, Roberto Musacchio, Giovanni Russo Spena, e molti partecipanti della Brigata Kalimera, presenti con il vessillo portato ad Atene.

Arrestato a Roma Nunzio D’Erme e un altro compagno del centro sociale Spartaco Autore: fabrizio salvatori da: controlacrisi.org

E’ stato arrestato a Roma il compagno Nunzio D’Erme, una delle figure più conosciute e stimate della sinistra antagonista del nostro paese, ex consigliere comunale al Campidoglio e protagonista dei movimenti sociali nella capitale. Assieme a lui è stato condotto in carcere anche Marco Bucci, un attivista del Centro Sociale Spartaco.
Dalle prime notizie risulta che Nunzio D’Erme è stato portato in carcere con l’accusa di aver partecipato, alcuni anni fa, ad alcuni scontri con i fascisti nel quartiere di Cinecittà nel corso di una conferenza sulla diversità duramente contestata dai militanti di destra.
Sulla vicenda c’è una presa di posizione di Paolo Ferrero e Giovanni Russo Spena. “Si tratta di un provvedimento delirante – dichiarano i due esponenti politici – in quanto la colpa di D’Erme è nei fatti quella di aver difeso una assemblea aggredita da militanti di Militia Christi. L’arresto di D’Erme è l’ennesimo episodio di repressione nei confronti di leader dei movimenti di lotta, come dimostrano le decine di processi in corso sulla lotta per la casa e contro la TAV in Val di Susa. In un contesto in cui i drammi sociali sono sempre maggiori, una parte della magistratura non trova di meglio che perseguitare chi si oppone alla drammatica situazione sociale in cui viviamo. Non è la funzione che la Costituzione  affida alla magistratura”.

Agenda di lotta, la Notte bianca per la democrazia: dal 14 con Sepe, Ferrara, Dario Fo, Russo Spena …| Autore: fabrizio salvatori da: controlacrisi.org

Il premio Nobel Dario Fo, il costituzionalista Giovanni Ferrara, il musicista Daniele Sepe, insieme a tanti altri artisti, giuslavoristi, parlamentari, lavoratori e sindacalisti, daranno vita alla Notte Bianca per la Democrazia nei Luoghi di Lavoro “…ASPETTANDO CHE TORNI…”, organizzata dall’Unione Sindacale di Base tra il 14 e il 16 settembre in numerose città italiane.L’iniziativa precede l’avvio del ricorso promosso presso il Tribunale di Roma dall’USB contro l’accordo sulla rappresentanza sindacale siglato il 10 gennaio scorso tra Confindustria e Cgil, Cisl e Uil, mirato ad eliminare quel poco di democrazia ancora esistente nei luoghi di lavoro ed escludere il sindacalismo conflittuale. Con il ricorso l’USB chiede alla Magistratura di impedire che ciò avvenga e, in ossequio al dettato Costituzionale, chiede al Parlamento che sia varata una legge democratica e pluralista sulla rappresentanza e rappresentatività sindacale, valida per tutto il settore privato, in analogia con quanto già avviene nel mondo del lavoro pubblico.

Questi i principali appuntamenti della “Notte Bianca”:

14 settembre – Torino: via Cesare Battisti/piazza Carignano, dalle ore 16.00 fino a notte. Tra i partecipanti, Sen. Alberto Airola (M5S), Giorgio Cremaschi, Prof. Luciano Vasapollo; con i suoni del Senegal di Baye Goor Fall ed i tamburi del meridione di Arteddeca.

15 settembre – Milano: Circolo dei Talenti, via Chiesa Rossa 55, dalle ore 19.30. Con Dario Fo e Basilio Rizzo; suoneranno DescargaLab e NaRua.

15 settembre – Roma: Circolo degli artisti, via Casilina Vecchia 42, dalle ore 20.00. Tra i partecipanti, il costituzionalista Giovanni Ferrara, la Sen. Nunzia Catalfo (M5S, Commissione Lavoro), Giovanni Russo Spena, i giuslavoristi del Forum Diritti/Lavoro, l’attore Giordano De Plano. DJ set con Radio Città aperta.

15 settembre – Napoli: piazza del Gesù Nuovo, dalle ore 15.30 fino a notte. Partecipano, tra gli altri, il Sen Luigi Gallo (M5S) e l’assessore del Comune di Napoli Sandro Fucito. Tanti gli interventi musicali, tra cui quelli di Daniele Sepe e Marco Zurzolo.

15 settembre – Lamezia Terme: corso Giovanni Nicotra, dalle ore 19.00, gazebo con incontri, musica e dibattitti tematici.

16 settembre – Padova: sotto l’Orologio di piazza dei Signori, sala CdQ 1 centro, dalle 20.00 alle 23.00, reading con Laura Ferrin e Bianca Menichelli, performance e microfono aperto con lavoratori avvocati e giuristi.