Sciopero del trasporto aereo, la denuncia del sindacato: “Meridiana ha noleggiato aerei ed equipaggi esterni”Autore: fabrizio salvatori da: controlacrisi.org

Dalla mezzanotte è in atto il nuovo sciopero dei trasporti di 24 ore, proclamato da Filt Cgil, Fit Cisl e Ugl Trasporto Aereo, che interessa il gruppo Meridiana, ma anche gli assistenti di volo di Easyjet e Alitalia. Secondo quanto denuncia il sindacato, l’azienda, che ha intenzione di procedere a licenziamenti di massa, sta ricorrendo all’affitto di vettori ed equipaggi esterni pur di effettuare il servizio. La Cgil in una nota parla di comportamento sindacale e si dice pronta a denunciare il tutto alla magistratura. “Si celebra oggi l’ennesima pagina nera della vita di un’azienda in piena deriva antisindacale e dalla quale ormai ci si può aspettare di tutto”, dice il segretario nazionale della Filt Cgil Mauro Rossi, spiegando che “l’azienda, avendo stimato un adesione praticamente totale allo sciopero, peraltro verificatasi, ha noleggiato equipaggi e aeromobili di altre compagnie, anche straniere, ed i passeggeri che oggi riusciranno a volare Meridiana si troveranno su aeromobili di altre aziende e probabilmente senza nessuno dell’equipaggio che parla la lingua italiana”.
Secondo il dirigente sindacale della Filt nazionale “i costi vertiginosi di queste iniziative, gli aeromobili Meridiana a terra, gli atti sempre più in spregio delle normative vigenti segnano un punto di non ritorno e siamo costretti a denunciare quanto in atto alla Magistratura e all’Ente Nazionale Aviazione Civile. La dirigenza di questa azienda è pericolosa – denuncia infine Rossi – ed evidentemente ha mandato dall’Aga Khan di procedere alla distruzione di una realtà economica irrinunciabile per la Sardegna e per il trasporto aereo nazionale”. A Cagliari-Elmas i dipendenti Meridiana hanno esposto uno striscione per richiamare l’attenzione sulla vertenza dei 1.200 esuberi annunciati dalla compagnia aerea dell’Aga Khan.

Trasporti, il 19 sciopero nazionale di 24 del trasporto locale Autore: fabrizio salvatori da: controlacrisi.org

“Sciopero nazionale mercoledi’ 19 marzo di 24 ore nel trasporto pubblico locale”. Lo hanno proclamato nuovamente, Filt Cgil, Fit Cisl, Uiltrasporti, Ugl FNA e Faisa Cisal “dopo aver differito la precedente protesta del 5 febbraio “a seguito delle gravi condizioni di mobilita’ provocate dall’intenso maltempo e dell’invito della Commissione di Garanzia”.
“Lo sciopero del 19 marzo – spiegano le organizzazioni sindacali – nel rispetto delle fasce di garanzia, e’ indetto per il contratto scaduto da oltre 6 anni”. Secondo Filt, Fit, Uilt, Ugl FNA e Faisa Cisal “nonostante da piu’ parti si affermi il carattere strategico del settore da molteplici punti di vista, sociale, ambientale, economico e industriale, l’iniziativa politica di Governo, Regioni ed Enti Locali, risulta ancora inadeguata per una fattiva ripresa della trattativa contrattuale e per rimuovere le posizioni palesemente inaccettabili delle associazioni datoriali Asstra e Anav”