La Cgil conferma il sì al Tav Torino-Lione Fonte: Il Manifesto

No­stante fos­sero aumen­tate le voci cri­ti­che all’interno della con­fe­de­ra­zione, al suo Con­gresso di Rimini la Cgil ha riba­dito di essere a favore della Tav, l’alta velo­cità Torino-Lione. Il sin­da­cato ha votato a lar­ghis­sima mag­gio­ranza un ordine del giorno sulle grandi opere infra­strut­tu­rali, in par­ti­co­lare i Cor­ri­doi Trans­na­zio­nali Euro­pei. Con que­sto, si legge in una nota, la Cgil con­ferma la posi­zione sto­ri­ca­mente favo­re­vole all’Alta Velo­cità Torino-Lione.«La rea­liz­za­zione delle grandi infra­strut­ture che inte­res­sano il ter­ri­to­rio pie­mon­tese – ha com­men­tato il segre­ta­rio gene­rale della Cgil Pie­monte, Alberto Tomasso – sarà un’occasione di rilan­cio dell’economia e dell’occupazione». Posi­tivo anche il com­mento degli edili della Fil­lea Cgil, la cate­go­ria inte­res­sata più da vicino alla costru­zione dell’opera: «Sono sod­di­sfatto che il con­gresso Cgil abbia appro­vato que­sto odg sulle infra­strut­ture che già aveva rice­vuto il via libera da parte del con­gresso Fil­lea – dice il segre­ta­rio gene­rale, Wal­ter Schia­vella – «Sulla Tav abbiamo sem­pre detto, ed è impor­tante che sia pas­sata que­sta linea, che ci deve essere rispetto per le istanze della popo­la­zione Schia­vella– ma allo stesso tempo la con­danna ferma della violenza».