Fonte: agenzia direAutore: redazione Modena, il caso delle squadre antisciopero pagate con i voucher. Alleva: “La Regione intervenga a tutela dei lavoratori”

Alla luce del caso di Modena, dove un gruppo di lavoratori in sciopero e’ stato rimpiazzato con loro colleghi a voucher, il consigliere dell’Altra Emilia-Romagna Piergiovanni Alleva chiama in causa la Regione.
In una interpellanza alla giunta Alleva vuole infatti sapere come “la Regione intenda intervenire a tutela dei lavoratori contrastando l’utilizzo dei voucher, che squalifica la dignita’ dei lavoratori e quali iniziative intenda intraprendere in tutti i luoghi opportuni e di competenza affinche’ si annulli l’istituto dei buoni lavoro”.
Come ricorda Claudio Riso della segreteria Cgil di Modena, la vicenda dei lavoratori a voucher chiamati a sostituire i colleghi in sciopero del ristorante Flunch pesa, col “livello massimo di degenerazione” raggiunta. Ma alla fine dell’estate scorsa c’era gia’ stato il caso del grave infortunio sul lavoro a un giovane operaio metalmeccanico, pagato a sua volta a voucher da un’azienda della nostra provincia: “In alcuni casi il pagamento ricevuto era addirittura inferiore al valore dei voucher, sui quali veniva effettuata una vera e propria cresta”, aggiunge.
Annunci
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: