Autore: redazione Sale la disoccupazione e scendono i prezzi. Torna l’ipotesi di una chiusura d’anno in deflazione da: controlacrisi.org

Nuovo record della disoccupazione in Italia. Secondo l’Istat, a novembre il tasso ha toccato il 13,4%, in aumento di 0,2 punti percentuali rispetto al mese precedente e di 0,9 punti rispetto allo stesso mese di un anno fa.
Stabile, invece, l’indice nazionale dei prezzi al consumo nel mese di ottobre su base mensile mentre su base annua registra un calo dello 0,1%. A renderlo noto l’Istat secondo cui l’inflazione acquisita per il 2016 è pari a -0,1%.
A influire sul calo tendenziale la flessione per i beni energetici che segnano un -3,6% da -3,45 di settembre, mentre i prezzi beni energetici non regolamentati segnano un – 0,8% a -2,7% del mese precedente. In calo anche gli alimentari non lavorati (-0,4%, dal +0,4% di settembre) mentre si azzera la crescita per quanto riguarda i servizi ricreativi, culturali e della cura della persona dopo +0,6% di settembre. A netto dei beni energetici l’inflazione rallenta, attestandosi a +0,2% (era +0,5% il mese precedente). Analogamente al netto degli alimentari non lavorati e dei beni energetici, l’”inflazione di fondo” scende a +0,2% (da +0,5% di settembre).
Advertisements
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: