Autore: fabrizio salvatori Il 13 ottobre in piazza Montecitorio per ribadire il sostegno alla legge contro la tortura. “L’Italia non può più aspettare” da: controlacrisi.org

Il 13 ottobre si terrà un sit-in organizzato da Antigone in piazza Montecitorio per ribadire “con forza che il nostro Paese non può più aspettare l’introduzione del reato di tortura”. Sono passati 28 anni da quando l’Italia si è impegnata, ratificando la Convenzione delle Nazioni Unite contro la tortura, a introdurre questo reato nel nostro codice penale. Nel frattempo, nonostante le condanne della Corte Europea per i Diritti dell’uomo per le torture nella scuola Diaz, la sentenza Torreggiani e i casi della caserma di Bolzaneto e del carcere di Asti, su cui a breve la CEDU (Corte europea dei diritti dell’uomo) andrà a sentenza, questo colpevole vuoto normativo “continua a generare ingiustizie, sofferenze e incapacità del nostro Stato di evolversi da una cultura dell’impunità che lo rende, fra l’altro un paradiso giudiziario per i torturatori, come dimostra per esempio la vicenda di Don Franco Reverberi, il sacerdote accusato dall’Argentina cui l’Italia ha negato l’estradizione”, come si legge in una nota di Progetto Diritti, tra i vari soggetti che hanno aderito e dichiarato la loro partecipazione all’iniziativa. All’inizio di questa legislatura una proposta di legge aveva iniziato il suo iter parlamentare. Approvata al Senato nel marzo 2014, successivamente fu approvata alla Camera, all’indomani della condanna dell’Italia per le torture nella scuola Diaz da parte della Corte Europea per i Diritti dell’Uomo, nell’aprile del 2015. Il testo, qui modificato, fu spedito nuovamente al Senato dove è stato affossato.La richiesta è al Presidente del Consiglio Matteo Renzi e al Ministro della Giustizia Andrea Orlando di adottare ogni iniziativa per arrivare all’approvazione del reato di tortura.

L’appuntamento è a partire dalle ore 10.00, un sit-in in Piazza Montecitorio. Al sit in parteciperanno anche Ilaria Cucchi e Fabio Anselmo.

Hanno finora aderito: A buon diritto, ACAT Italia, ACT, Amnesty International Italia, Arci, BIN Italia, Camera Penale di Roma, CILD, CIR, Cittadinanzattiva, CNVG, Associazione Federico Aldrovandi, Forum Droghe, Fondazione Franca e Franco Basaglia, Fuoriluogo, FP CGIL, Giuristi Democratici, associazione radicale Il detenuto ignoto, L’altro diritto, Magistratura Democratica, Medici contro la Tortura, Naga, Progetto Diritti, Radicali Italiani, Ristretti Orizzonti, SIPP, Società della Ragione, Unione delle Camere Penali Italiane, Zeroviolenza

Advertisements
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: