La No-Tav Nicoletta Dosio posta agli arresti domiciliari. Prc: “Atto vendicativo. Adesso denunciateci tutti” Autore: redazione da: controlacrisi.org

La disobbediente No Tav Nicoletta Dosio è stata posta l’altra mattina agli arresti domiciliari per non avere ottemperato all’obbligo di dimora nel comune di Bussoleno per delle ipotesi di reato risibili riferite a proteste e contestazioni di un anno fa. Nicoletta , in questo periodo, ha partecipato a diverse iniziative di discussione – tra cui la Festa Nazionale di Rifondazione Comunista di Firenze – sulle ragioni della lotta No Tav in Valsusa e anche a sostegno della campagna per il No allo stravolgimento della Costituzione nata dalla lotta di Liberazione.

“L’aggravamento delle misure restrittive disposto dall’autorità giudiziaria di Torino – commenta in una nota Ezio Locatelli, segretario del Prc provinciale – ha il sapore di un atto vendicativo visto che viene motivato con “l’entità del numero e della frequenza delle violazioni, le quali evidenziano una personalità estremamente negativa, intollerante delle regole e totalmente priva del minimo spirito collaborativo”. A Nicoletta la solidarietà piena e incondizionata di Rifondazione Comunista. Disobbedire contro misure ingiuste e ingiustificate non è reato! Adesso denunciateci tutti per favoreggiamento”.

Annunci
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: