newsletter | 16 settembre 2016 | micromega.net

PRIMO PIANO

Montanari: “Basta con i grandi eventi. Il M5S? Meglio del Pd”
intervista a Tomaso Montanari di Giacomo Russo Spena
“L’unica grande opera necessaria è la messa in sicurezza del territorio. Ma finché la cultura della politica è quella dei palazzinari…”. Dal NO alle Olimpiadi alla trasparenza nella ricostruzione post terremoto e alla politica culturale disastrosa del governo Renzi, parla lo storico dell’arte. Che non risparmia critiche ai 5 Stelle su Roma, ma avverte: “Il vero pericolo è lo scadimento oligarchico della democrazia italiana con la riforma costituzionale scritta dal Pd”.

LA SINISTRA E L’EUROPA

Brancaccio: “L’Unione non è più riformabile” intervista a Emiliano Brancaccio di Giacomo Russo Spena
Per l’economista chi parla ancora di cambiare l’Europa in senso progressista dovrebbe occuparsi di “miracolistica, non di politica”, ma bacchetta anche i cantori del ritorno alla sovranità nazionale: “Adoperano un linguaggio ambiguo, il movimento operaio è internazionalista”. Il problema principale non è l’immigrazione ma la circolazione indiscriminata dei capitali da un Paese all’altro: “Occorre pensare a un ‘labour standard’ sulla moneta, ma in Italia il dibattito politico è dominato dal nulla”.

L’impossibile uscita “da sinistra” dall’euro di Guido Iodice
Partendo dall’intervista pubblicata su MicroMega all’economista Brancaccio, il coautore di Keynesblog.com alimenta il dibattito sul tema della moneta unica: “L’euro è stato un errore ma il rischio è che la cura sia peggiore della malattia”. L’uscita sarebbe inevitabilmente a destra. Da qui le critiche alle tesi di Brancaccio.

La sinistra può esistere dentro l’euro? di Thomas Fazi
I problemi della sinistra europea vanno rintrecciati nella sua incapacità, da almeno trent’anni a questa parte, di concepire una realtà alternativa al neoliberismo, nonché nella sua accettazione acritica dell’idea della morte dello Stato-nazione. Da ciò deriva anche l’incapacità di immaginare un futuro (a sinistra) fuori dall’euro.

I falchi di Berlino rimettono a cuccia l’Europa mediterranea di Alessandro Somma
Nonostante la pacatezza delle dichiarazioni al vertice di Atene tra i leader dei sette Paesi dell’area mediterranea, si sono scatenate subito le reazioni rabbiose dei custodi dell’ortodossia austeritaria e neoliberale. Come fermare la corsa dell’Europa verso il baratro?

FILOSOFIA – IL RASOIO DI OCCAM
Riconoscimento o disaccordo? Honneth e Rancière a confronto di Giorgio Fazio
Ne “Il Rasoio di Occam” si è già discusso a lungo delle ultime pubblicazioni del filosofo tedesco Axel Honneth. Completiamo ora la ricognizione delle ultime fasi del suo pensiero, prendendo in considerazione il dibattito che egli ha recentemente ingaggiato con un altro protagonista della scena filosofica mondiale, Jacques Rancière.

SCIENZA – LA MELA DI NEWTON

Rifugiati climatici, non è soltanto un romanzo di Telmo Pievani
Nel suo ultimo bel libro Bruno Arpaia immagina una drammatica migrazione dall’Italia verso la Scandinavia, dovuta all’impazzimento del clima nell’ultimo quarto di questo secolo. Lo scenario e le sue fonti hanno generato un interessante dibattito con gli esperti sull’entità e sui tempi di manifestazione degli effetti del riscaldamento climatico.

Annunci
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: