Lombardia, rimosso dal suo incarico il medico che ha criticato la gestione della sanità pubblica in una intervista al Corriere della Sera Autore: redazione da: controlacrisi.org

Il Direttore Generale dell’Ospedale Sacco di Milano ha rimosso dal suo incarico di Direttore di Dipartimento Marco Cicardi, medico di fama internazionale, reo di avere espresso, in una intervista al Corriere della Sera, una opinione critica sulla Riforma della Sanità nella Regione Lombardia.

Un licenziamento su due piedi, “emblematico di come i Dittatori Generali delle Aziende sanitarie – si legge in un comunicato del sindacato dei medici Anaao-Assomed – considerino, in troppe Regioni, i medici, macchine banali, per quanto dotate di prestigio scientifico e professionale a livello internazionale, che vogliono pronte ad obbedire tacendo, buone solo per stare in prima linea a mettere la faccia dinanzi ai disagi dei pazienti”.

L’assessore alla sanità Giulio Gallera, naturalmente, ha smentito che il licenziamento abbia qualcosa a che vedere con l’intervista. Con che cosa abbia a che vedere, però, non lo specifica.
“Non basterà avere elevato la asticella delle competenze professionali dei Direttori Generali a rifondare la governance della sanità – continua la nota – rompendo un pensiero unico in cui il rapporto fiduciario è principio indisponibile, il binomio tra politica e sanità un elemento costituente, la concezione dei medici come puri fattori produttivi una scelta ideologica. Alla faccia della mission di tutelare la salute dei cittadini e valorizzare il capitale umano e professionale che è stato loro affidato, la piaggeria di certi “manager” a compiacere il re di turno, da cui, riforma o non riforma, continua a dipendere posto e stipendio, non si limita per legge”.

Annunci
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: