Piccoli comuni, se avanza la desertificazione. I dati di Anci e Legambiente Autore: fabrizio salvatori da. controlacrisi.org

L’Italia dei piccoli Comuni si sta impoverendo, economicamente e demograficamente. Negli ultimi 25 anni un abitante su 7, di quelli che vivono in Comuni sotto i 5mila abitanti, ha lasciato questi luoghi. Una condizione che unisce 2430 piccoli centri sui 5627 esistenti in Italia e che genera un forte disagio economico. I numeri sono stati diffusi durante il convegno ‘La modernita’ dei piccoli comuni’, organizzato oggi  Roma da Anci e Legambiente per fare il punto sulle realta’ minori.
Il dato ci dice che, sotto i 5mila abitanti, la densita’ di popolazione e’ di 36 persone per kmq, 13 volte in meno dei Comuni sopra i 5mila. Aumentano inevitabilmente gli anziani, con gli over65 in crescita dell’83% rispetto agli under14, e si svuotano le case, con una su tre non occupata. Pessima anche la capacita’ ricettiva.
Negli ultimi 25 anni l’ospitalita’ turistica e’ cresciuta solo del 21%, passando da 1,12 milioni di posti letto a solo 1,36. Di fatto, oggi i piccoli comuni sono 4 volte turisticamente meno produttivi di quello che potrebbero essere. Per Antonella Galdi, vicesegretario Anci, “i piccoli Comuni sono da sempre simbolo di identita’ e tradizione, che oggi andrebbero interpretati secondo l’innovazione tecnologica”. Anci e Legambiente pensano dunque ad un nuovo modello che permetta di recuperare “aree agricole, case vuote, edifici storici. Fondamentale sarebbe mettere a valore il patrimonio boschivo”.Tra le varie proposte, anche quella di consentire la produzione e la distribuzione locale di energia da fonti rinnovabili, ma anche incentivare il riuso delle case vuote e il rafforzamento dell’opportunita’ turistica. “Bello, tecnologia e innovazione- dice Massimo Castelli, coordinatore nazionale dei piccoli Comuni Anci- vanno coniugati nei borghi del Paese, per questo chiediamo nuove politiche per i territori”.

Per Rossella Muroni, presidente di Legambiente, “ci sono le condizioni per innescare processi virtuosi”, bisogna quindi garantire “risorse per la valorizzazione, come prevede il ddl sui piccoli Comuni in discussione alla Camera. L’Italia- conclude- non perda questa occasione, abbia il coraggio di scommettere sulle piccole realta’”.

Annunci
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: