Ti importa degli assassini di massa? da: www.resistenze.org – osservatorio – della guerra – 08-12-15 – n. 568


David Swanson | counterpunch.org
Traduzione per Resistenze.org a cura del Centro di Cultura e Documentazione Popolare

04/12/2015

Ora lo sappiamo. Un giovane uomo che con successo aveva ucciso su larga scala altri uomini, si è recato pieno di dubbi dalla sua guida spirituale. L’omicidio di massa è  parte del piano di Dio, gli è stato risposto. Il giovane uomo ha continuato a uccidere fino a quando la furia omicida è arrivata alla funesta contabilità di 1.626 uomini, donne e bambini.

Ripeto: non 16 o 9 o 22 morti che riempiono i notiziari, ma 1.626 cadaveri e mutilati. Queste cose ti danno fastidio?

Cosa succede se scopri che il nome di questo giovane uomo è Brandon Bryant e che ha ucciso in quanto pilota di un drone della US Air Force, che ha ottenuto un riconoscimento per le sue 1.626 uccisioni complessive e i complimenti per il brillante lavoro svolto dagli Stati Uniti d’America? Che cosa succede se scopri che la sua guida spirituale era un cappellano cristiano?

Queste cose ti urtano?

Cosa succede se scopri che la maggior parte delle persone uccise dai droni americani sono civili? Che i piloti hanno il mandato del “doppio-colpo”: sganciano un primo missile su una festa di matrimonio o su una casa e poi sparano il secondo colpo se qualcuno cerca di soccorrere i feriti, cosicché questi urlano per ore fino alla morte, senza che nessuno venga ad aiutarli? Che un pilota drone lancia un missile su un gruppo di bambini e i pochi sopravvissuti riconoscono i fratellini morti, ma non riconoscono, ormai orfani, mamma e papà nei brandelli di carne sparsi intorno?

E’ sconvolgente?

Cosa pensi se il presidente Obama rivendica che alcune morti di civili sono state provate false da fonti ben documentate? E del fatto che della maggior parte delle vittime non si sa nemmeno il nome?

Cosa succede se un candidato per la presidenza la scorsa settimana avesse dichiarato che il modo per vincere una guerra è quello di cominciare a uccidere intere famiglie e organizzare sessioni di preghiera cristiana pubbliche per conquistare una certa fascia demografica di elettori?

Turbato?

Cosa provi se appare evidente che gli agenti di polizia negli Stati Uniti uccidono con un tasso superiore a quello dei piloti di droni? Vorresti vedere i video degli omicidi della polizia? Vorresti vedere i video degli omicidi dei droni? Per il momento abbiamo un accesso limitato ai primi e nessuno a questi ultimi.

E se fosse scoperto che gli omicidi a San Bernardino sono quasi routine. Sarebbe ugualmente tragico? Non dico che bisogna cessare di preoccuparsi delle tragedie di cui parla la televisione. Vorrei che a ognuno di noi importasse mille volte di più, tanto da desiderare di eliminare le armi e l’odio e la cultura della violenza, l’ingiustizia economica e l’alienazione.

Il mio punto di vista è che ci sono altre tragedie che sono taciute, tra cui le più grandi. E strumentalizzare una tragedia per alimentare l’odio verso un ampio segmento della popolazione umana della terra, è pura follia.

David Swanson è un pacifista, Il suo nuovo libro è War No More: The Case for Abolitio

 

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: