Armi nucleari sempre più sofisticate. Oggi la giornata internazionale per il disarmo Autore: fabrizio salvatori da: controlacrisi.org

“Insieme contro le armi atomiche”, nella Giornata Internazionale per la totale eliminazione delle armi nucleari, che si celebra oggi, durante la quale “la società civile di tutto il mondo chiede ai Governi che la minaccia nucleare venga cancellata dalla storia”. Così la rete Disarmo in una nota, sottolinea che si tratta di “una data quindi molto significativa che continua a ricordarci come, con 16.000 armi nucleari ancora negli arsenali di nove Stati, una catastrofe atomica possa verificarsi per errore e per incidente, non solo per volontà̀ esplicita”.
L’azione della società civile per la concretizzazione di un percorso di disarmo nucleare, oltre che dalle reti e campagne internazionali, è sostenuta anche da diversi organismi italiani, ricorda Rete Disarmo, che in occasione della Giornata Internazionale ha deciso di rilanciare fino alla Settimana Internazionale per il Disarmo promossa dall’Onu (24-31 Ottobre) la raccolta di firme che i ”Beati i costruttori di pace” avevano promosso in occasione di ”Pace in Bici” nel 70° anniversario dei bombardamenti su Hiroshima e Nagasaki.

“La questione degli ordigni nucleari – sostengono i pacifisti – potrà sembrare lontana agli occhi degli italiani, ma coinvolge invece direttamente il nostro Paese; se si vuole fare memoria in modo sincero e serio dei bombardamenti del 1945 occorre mobilitarsi affinché riguardo alle atomiche vengano prese dagli Stati decisioni concrete”. “L’Italia – sostiene Rete Disarmo – verrà investita direttamente dall’ammodernamento delle bombe atomiche B-61 di proprietà statunitense, dislocate in due basi sul territorio italiano, Ghedi (Bs) e Aviano (Pn). Sappiamo della loro presenza da alcuni anni, ma solo negli ultimi tempi è diventato sempre più certo il progetto per ammodernarle, trasformandole da bomba a gravità in bombe con un sistema autonomo di guida direzionale: una modifica necessaria affinché possano essere caricate sui nuovi caccia F-35 Joint Strike Fighter dalle caratteristiche stealth, cioè invisibili ai radar e quindi palesemente utilizzabili per un primo attacco a sorpresa”

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: