Ucraina, gli Usa se ne fregano degli sforzi di distensione e schierano gli F-22 Raptor Autore: fabio sebastiani da: controlacrisi.org

Ieri si è tenuto un vertice a Berlino sull’Ucraina. Merkel, Hollande e Poroscenko si sono sbracciati nell’inviare messaggi di distensione a Mosca. La Merkel ha addirittura annunciato che potrebbe tenersi un vertice a quattro con Putin. Ma è difficile immaginare una soluzione della crisi senza un avallo americano, che appare sempre piu’ complicato nella gia’ accesa campagna elettorale per la Casa Bianca: non a caso, l’altro ieri Lavrov ha assicurato che Mosca e’ pronta al disgelo se continueranno ad arrivare segnali, finora ”non molto chiari”.

E i segnali hanno confermato l’allarme. La Us Air Force ha deciso di schierare per la prima volta in Europa il loro fiore all’occhiello, il caccia di ultima generazione invisibile ai radar, l’F-22 Raptor. La misura e’ stata adottata nell’ambito del sostegno garantito dagli Usa ai Paesi membri della Nato in Europa dell’Est. Ad annunciarlo è stato il viceministro della Difesa, responsabile per la Us Air Force, Deborah James, senza fornire particolari sul numero dei caccia stealth da superiorita’ aerea inviati in Europa, ne’ su quale sara’ la loro base.
L’F-22 Raptor, coprodotto da Lockheed-Martin e da Boeing, e’ entrato in servizo nel 2005 e ne sono stati prodotti (fino al 2012) solo 187 esemplari, contro i 339 inizialmente previsti. Il taglio e’ dovuto al loro alto costo unitario pari a 361 milioni di dollari ed anche al fatto che non esisteva e non esiste ancora un possibile rivale dell’F-22. La Russia e la Cina stanno sviluppando un caccia simile all’F-22 (rispettivamente il Sukhoi T-50, per Mosca e lo Shenyang J-31 ed il Chengdu J-20 per Pechino) ma sono ancora al livello di prototipo mentre l’F-22 e’ operativo e sta gia’ partecipando ai raid aerei contro Isis in Siria ed Iraq.
L’F-22 e’ cosi sofisticato che a differenza dei suoi predecessori, come l’F-15 e l’F-16 o il successivo F-35 Jsf, ne e’ stata vietata la vendita alla’estero.
Tra le sue caratteristiche principali: e’ in grado di raggiungere velocita’ prossime a due volte la velocita’ del suono (Mach 2) senza ricorrere ai postbruciatori (che lo renderebbero termicamemente rilevabile ai sensori di calore); cela in alloggiamenti interni tutte le armi, missili e bombe, riducendo la traccia radar quella di una palla da tennis. Infine e’ dotato di sistema di ‘vettorizzazione’ della spinta: gli ugelli di scarico dei due motori possono inclinarsi di 40 gradi in verticale consentendo al jet di compiere virate strettissime.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: