Forza Nuova a Catania manifesta contro gli immigrati da: sud giornalismo d’inchiesta

IMG_5225

Forza Nuova a Catania manifesta contro gli immigrati

di Antonio Torrisi

Forza Nuova  ha sfilato ieri per le vie di Catania manifestando contro l’immigrazione: tra i presenti anche bambini e adolescenti, “forze nuove” del partito.

Il corteo, autorizzato dalla questura di Catania, aveva come titolo: “Stop immigrazione, fermiamo l’invasione!”

10443458_10202543670768793_887445444325136412_n

 

Forza Nuova lancia chiaro il proprio messaggio e in un comunicato Stampa afferma:

“L’operazione “Mare Nostrum” è una mostruosità che sta sperperando solo in questi mesi 100 milioni di euro per agevolare l’invasione incontrollata della Sicilia e di tutta Italia, chi la ha concepita e la sostiene è un nemico della Patria ed andrebbe messo al muro per alto tradimento .
Basta solo pensare quanti aiuti, opere pubbliche ed infrastrutture potevano essere costruite in Africa con quei soldi ( 100 milioni di euro) e che invece sono utilizzati per alimentare disperazione, diffusione di mugiati politici” perché questa eventuale qualifica potrebbe essere applicata forse al 5% di questi immigrati clandestini che giornalmente sbarcano sulle nostre coste”.

Partito alle 18 di Sabato da Piazza Roma, tra polemiche e critiche, il corteo del movimento nazionalista ha sfilato per la Via Etnea di Catania accompagnato dagli sguardi perplessi dei passanti.

IMG_5198

Attività illegali come lo spaccio di droga, lo sfruttamento della prostituzione e l’evasione fiscale, diventano così opera, da quanto si legge nel testo della protesta, dell’immigrazione clandestina.

Il clima respirato ieri al corteo era surreale, quasi paranormale, da film post-apocalittico: per due ore, infatti, sono riemersi vecchi fantasmi dall’oltretomba, di un’Italia che non c’è più da un pezzo.

Tra le bandiere del movimento sventolate in strada spicca, infatti, anche una croce celtica: fortuna che, almeno stavolta, le camicie fossero bianche.

Le  Forze dell’ordine presenti al corteo e  alcuni esponenti del partito, hanno invitato i passanti ad allontanarsi e mettere giù le macchine fotografiche.

Tra i presenti anche una minoranza di bambini e ragazzi, adolescenti ad urlare contro chi ha un diverso colore di pelle al ritmo di “boia chi molla”.

IMG_5248

Tra le espressioni “smarrite” dei cittadini che, in un sabato pomeriggio, avrebbero voluto godersi una passeggiata in centro, il corteo si avvia alla fine.

Un episodio divertente, in conclusione: in Via Umberto, punto d’arrivo della manifestazione, un’anziana signora si è affacciata e ha buttato giù un secchio d’acqua. Forse può servire ad alcuni a rinfrescare le proprie idee.

Ma intanto il Sindaco di Catania Enzo Bianco, commentando la manifestazione di Forza nuova contro i migranti, ha detto:

“Quello dell’immigrazione è un dramma e non un’invasione, le manifestazioni di ispirazione xenofoba rappresentano la maniera peggiore di rispondere alla catastrofe umanitaria che si sta consumando tra le due sponde del Mediterraneo”.

“Catania – ha aggiunto Bianco – è la città dell’accoglienza, dell’integrazione, del confronto tra diverse culture provenienti da tutto il Mediterraneo. La città che non si è mai tirata indietro nel momento del bisogno, durante gli sbarchi sul nostro territorio, con momenti tragici come la morte di bambini, donne e uomini che hanno attraversato il mare per cercare una vita migliore e giusta. Catania ha voluto dare il suo ultimo saluto a queste vittime innocenti con i funerali interreligiosi del 28 maggio scorso”.

“Per tutte queste ragioni – ha concluso Bianco – non possiamo accettare manifestazioni razziste e xenofobe.

Catania promuove la cultura della solidarietà e della tolleranza ed è orgogliosa di aiutare, in sinergia con le autorità nazionali e locali, chi fugge dalla fame e dalle guerre”.

Ma intanto il corteo continuava in via Etnea…

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: