Trasporti, per il 29 e 30 maggio sciopero di treni, aerei, bus e metro indetto da Usb Autore: fabrizio salvatori da: controlacrisi.org

Il 29 maggio scioperano i ferrovieri e il giorno seguente i lavoratori del trasporto aereo e del trasporto pubblico locale. Ad indire la mobilitazione di tutto il trasporto è l’Usb. “I trasporti in Italia stanno morendo – denuncia Fabrizio Tomaselli, dell’esecutivo nazionale di Usb – soffocati dall’ideologia delle privatizzazioni, dalle incapacita’ manageriali, dalla mancanza di un progetto complessivo di mobilita’. Tutto e’ finalizzato solo a fare cassa e maggiori profitti, con una enorme perdita di posti di lavoro”. “Ma i lavoratori non ci stanno piu’ e con gli scioperi del 29 e 30 maggio, oltre a difendere occupazione e salari, sollevano il problema dei problemi – evidenzia il dirigente sindacale – ovvero se la mobilita’ in Italia puo’ fare a meno di un sistema di trasporto efficiente che svolga un ruolo di motore dello sviluppo economico del Paese e al tempo stesso sia socialmente ed ecologicamente sostenibile”.
Per Usb serve un rinnovato e concreto ruolo economico diretto dello Stato, un sistema di controllo pubblico dell’intero comparto; serve un piano generale dei trasporti che fissi la barra dritta verso il soddisfacimento del bene comune; servono rapporti chiari tra aziende e lavoratori, serve meno precarietà e più occupazione, serve democrazia sui posti di lavoro.
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: