E’ morto Vittorio Rieser, studioso del movimento operaio e grande teorico dell’inchiesta nei luoghi di lavoro | Autore: redazione da: controlacrisi.org

E’ morto Vittorio Rieser, torinese, esponente del movimento studentesco degli anni 60-70 e studioso del movimento operaio. Aveva 75 anni. Fondatore di Quaderni Rossi, e’ stato docente di sociologia industriale all’universita’ di Modena e ricercatore dell’Ires-Cgil di Torino.
“Ha svolto il suo impegno sindacale con generosita’, rigore intellettuale e spirito libertario”, ricorda in una nota la Cgil che lo definisce “un intellettuale raffinato”. Sabato sara’ allestita la camera ardente presso la sede della Cgil torinese, in via Pedrotti dalle 9 alle 11,30. Alle 12 i funerali al Tempio Crematorio del cimitero monumentale.
Con il metodo dell’inchiesta ha studiato e analizzato a fondo le condizioni di vita e di lavoro in fabbrica, la questione operaia e le tematiche relative alla salute e a alla sicurezza in fabbrica. Grande conoscitore del mondo Fiat, uno dei suoi ultimi libri parla della “fabbrica integrata” di Melfi.
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: