Anche a Catania il 25 novembre ci farà Lo sciopero delle donne.

Comunicato stampa
Per la giornata internazionale contro la violenza di genere, anche le donne di Catania hanno adottato il rosso:  che sia un drappo, una bandiera, una sciarpa, un indumento, ma che sia rosso.
Rosso: non il colore del sangue e del sacrificio ma quello del coraggio, della riscossa. Rosso, il colore dell’energia, rosso come chi non si piega, rosso per chi protesta e combatte contro la mattanza che uccide, solo in Italia, una donna ogni due o tre giorni.
Le manifestazioni inizieranno al mattino con un sit-in davanti al tribunale di Catania dalle 8:30 alle 10:00. Il 25, infatti, prende il via il processo d’appello per il femminicidio di Stefania Noce, la studentessa catanese femminista uccisa dal fidanzato, che diceva di amarla più della sua vita.
Tutt* indosseranno qualcosa di rosso.
Nel pomeriggio, in piazza Stesicoro, nell’area antistante le rovine romane, dalle 16:00 alle 18:00  le associazioni partecipanti creeranno dei momenti di sensibilizzazione e informazione sulla violenza di genere con mostre, performance, flash mob e reading di brani e poesie.
Hanno aderito le seguenti associazioni: Le Voltapagina, SNOQ CT, Udi Catania, Associazione Sen Licodia, Centro Antiviolenza Thamaia, Arcigay Catania, Associazione Antimafia Rita Atria, Associazione Casablanca, La Ragna-Tela (Rete catanese di donne e uomini affinché la violenza sessista abbia fine), COPE, ASIFI, OpenMind GLBT Catania, CGIL Catania, ANPI Catania, TILT Sicilia, Associazione Culturale “XXI in scena – Etna ‘ngeniousa”, FIOM, Ass. 25 novembre giornata mondiale contro la violenza alle donne.
Programma:
• SEN (associazione Stefania Noce) poesia di Stefania Noce musicata e cantata
• La Ragna-tela mostra fotografica “Tante donne tante case” / Istallazione “Il merito delle donne. La grandezza femminile a Catania” +  reading brani tratti dal libro di Goliarda Sapienza “Io, Jean Gabin” e brani del libro “il salice e la betulla” di Cleide Catanzaro
• ASIFI mostra pittorica + estemporanea
• Arcigay danza silenziosa
• FIOM lettura di un brano Ferite a morte
• TILT reading
• Associazione Culturale “XXI in scena – Etna ‘ngeniousa reading di Egle Doria
• CGIL reading “con il ventre squartato” + istallazione in contemporanea dai quattro canti a via Crociferi lungo la via San Giuliano drappi rossi e istallazione scarpe rosse
• LVP-SNOQ performance “Chi rompe non paga” + reading poesie
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: