comunicato stampa 19/11/2013 ripristinare la lapide che ricorda gli omossessuali deportati

Cattura

Comunicato Stampa

L’ANED Sicilia, sezione catanese dell’Associazione Nazionale ex Deportati nei campi di sterminio nazisti e L’ANPI Catania, sezione provinciale dell’Associazioni Nazionale Partigiani d’Italia auspicano che possa tornare ad essere visibile la lapide posta dall’associazione Open mind per ricordare la deportazione di omosessuali nei campi di sterminio nazifascisti e l’invio al confino dei 45 omosessuali catanesi alla fine degli anni trenta. Un simile gesto di intolleranza fu tipico del regime fascista, con le sue logiche liberticide a lungo coltivate e praticate. Sia questo il monito da affidare alla lapide, per scongiurare il pericolo che le costanti dimostrazioni di violenza omofoba e contro i soggetti deboli della nostra società possano tradursi in leggi dello stato come avvenne nelle dittature fascista e nazista aggiungendosi all’intolleranza politica e razziale.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: