Allarme Inps: ”Conti a rischio”. Ferrero: “Tagliate le pensioni d’oro e tornano” da:controlacrisi.org

 

Il presidente dell’Inps fa sapere di aver “scritto ai ministri Saccomanni e Giovannini”, “invitando a fare un’attenta riflessione” sul bilancio dell’Istituto che ormai è “un bilancio unico, essendo il disavanzo patrimoniale ed economico qualcosa che può dare segnali di non totale tranquillità”. Parlando davanti alla commissione bicamerale sul controllo degli enti previdenziali, Antonio Mastrapasqua ha spiegato come “la genesi della perdita dell’Inps” derivi da “uno squilibrio imputabile essenzialmente al deficit ex Inpdap, alla forte contrazione dei contributi per blocco del turnover del pubblico impiego e al continuo aumento delle uscite per prestazioni istituzionali”. L’Inps infatti ormai accorpa anche gli ex Inpdap ed Enpals.

“Mastrapasqua dice che i conti dell’Inps sono a rischio – ha replicato Paolo Ferrero (Prc) – e questo servirà a proporre un’altra stangata sui lavoratori. La cosa che non dice è che i rischi derivano dalle pensioni d’oro pagate profumatamente dall’Inps, perché invece i fondi dei lavoratori sono tutti in attivo. Si metta subito il tetto alle pensioni d’oro e agli stipendi dei dirigenti pubblici. È assurdo che gente come Mastrapasqua guadagni un milione di euro all’anno e che vi siano pensioni da centinaia di migliaia di euro mentre la povertà continua ad allargarsi”.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: