Catania 25 e 26 gennaio tre iniziative per non dimenticare: 25 gennaio giornata della memoria : proiezione del film “la zona grigia” e “Mai Più la memoria illumina il futuro” e il 26 inniziativa “Immagina che il lavoro”

Cattura2

Cattura

150773_10200448810011019_627103023_n

S.O.S. Niscemi: la repressione poliziesca non fermerà il movimento di lotta NoMuos !

Quello del Muos è un sito di interesse strategico per la difesa militare della nazione e dei nostri alleati. Non sono accettabili comportamenti che impediscano l’attuazione delle esigenze di difesa nazionale e la libera circolazione connessa a tali esigenze”. La minaccia della ministra tecnica Cancellieri si è tradotta in pochi giorni in una feroce repressione dei blocchi che gli attivisti NoMuos, dopo oltre 50 giorni e notti di presidio permanente, hanno fatto l’11 gennaio, nonostante l’assedio militare di tutte le vie d’accesso alla base della morte.

La tardiva decisione del presidente dell’ARS Crocetta di voler revocare le autorizzazioni, che finora hanno permesso l’esecuzione dei lavori, non garantirà lo stop all’installazione delle micidiali antenne di guerra se non crescerà la mobilitazione popolare a livello locale, regionale e nazionale.

Se i pareri attesi sull’impatto elettromagnetico da Crocetta dovessero dirci che il Muos non farebbe male ai cittadini, noi ribadiamo che questo è soprattutto un’arma da guerra e comunque non lo vogliamo in qualsiasi parte del pianeta. Contestiamo le ridicole affermazioni dell’ambasciatore U.S.A a Roma che dichiara che i Paesi membri della Nato, come l’Italia, ne trarranno beneficio come sicurezza e pace internazionale; inoltre l’Us Navy di Niscemi non è una base Nato ma una base ad uso esclusivo della marina statunitense.

Noi non crediamo più ad istituzioni che, a livello locale, regionale e nazionale, sono stati latitanti o complici. Dopo le violente cariche di giorno 11 contro gli attivisti NO MUOS che pacificamente si opponevano al passaggio delle gru, il governo tecnico Monti/Napolitano ha deciso con chi stare: con le forze armate Statunitensi e i loro progetti di dominio planetario.

Richiediamo le dimissioni della ministra Cancellieri !

Il nostro obbiettivo principale è impedire la costruzione del Muos e lo smantellamento delle 41 antenne Usa NRTF , operanti da oltre 20 anni nel cuore della R.N.O. SIC Sughereta a Niscemi. Traendo esempio dal movimento NO TAV in Valsusa i blocchi continuano e continueranno, abbiamo perso una battaglia ma non ci rassegneremo, mai.

Il coordinamento regionale dei comitati NO MUOS pratica dal basso la revoca dei lavori all’interno della base, con la prosecuzione dei blocchi e fa appello alla partecipazione attiva alle prossime iniziative a partire dalla

Giornata nazionale di mobilit/azione No Muos sabato 19 gennaio

con presìdi, azioni ed iniziative in ogni città e paese

Ora e sempre NoMuos

La Sicilia non è zona di guerra, via le basi usa dalla nostra terra

Coordinamento regionale dei Comitati NoMuos

Sabato 19 gennaio

alle ore 9,30 presidio di fronte alla ditta Comina

(c/da Pantano Casazze sp 229 Piano Tavola)

alle ore 12 presidio in via Etnea, angolo via Prefettura)

Comitato di base NoMuos NoSigonella Catania