Ossario dei Caduti Partigiani di Forno di Coazze: i 98 nominativi. Tre catanesi e un siciliano

Centro di Documentazione ANPI

sulla Resistenza in val Sangone

rif. Mauro Sonzini, cell.: 335/66.99.043, mail: mauson@libero.it

 

 

 

I NOSTRI NOVANTOTTO COMPAGNI

DELL’OSSARIO DEI CADUTI PARTIGIANI
DI FORNO DI COAZZE

 

 

“Usque ad finem et ultra comites”

Compagni sino alla fine e anche oltre

 

 

 

 

19                Ignoti

In assenza d’identità precisa, essi, tutti e diciannove, sono figli e fratelli di tutti noi, nati in ognuno dei nostri paesi, nostri amici d’infanzia, nostri vicini di casa, nostri colleghi di studio, di gioco e di lavoro. Sono stati uccisi in diversi periodi e in diversi punti della valle nei rastrellamenti o nei combattimenti.

20                Pasquale Nicola

Figlio di Gaspare e Anna Bianco Dolino, Pasquale Nicola nasce il 21 marzo 1918 a Susa in provincia di Torino. Abita a casa Rovei in vicolo Ritanotto 7 a Carignano in provincia di Torino. Di professione è operaio. Ucciso a ventisei anni il 16 maggio 1944 nell’eccidio della Fossa Comune a Forno di Coazze. Medaglia d’argento al valor militare.

21                Enrico Valobra

Figlio di Cesare e Maddalena Cartier, Enrico Valobra nasce il 23 dicembre 1894 a Torino dove abita in via Pastrengo 15. Di professione è industriale. Ucciso a cinquanta anni il 22 marzo 1945 a Gusen, sottocampo di Mauthausen.

22                Roberto Dall’Oca

Figlio di Giuseppe e madre non citata, Roberto Dall’Oca, fratello di Alba, Gigi e Roberta, nasce il 18 febbraio 1926 a Milano. Abita a Monticello, frazione di Mesola in provincia di Ferrara. Di professione è operaio. Ucciso a diciotto anni il 16 maggio 1944 nell’eccidio della Fossa Comune a Forno di Coazze.

23                Giuseppe Berruti

Figlio di Costantino e Rosa Pianta, Giuseppe Berruti, fratello d’Antonio, Felice e Angiolina, nasce il 14 dicembre 1923 a Montechiaro in provincia di Asti dove abita in via Gerardi 12. Di professione è commerciante. Ucciso a venti anni il 16 maggio 1944 nell’eccidio della Fossa Comune a Forno di Coazze.

24                Luigi Sibona

Figlio di Michele e Margherita Brassiolo, Luigi Sibona nasce il 14 luglio 1925 a Torino dove abita in corso Palermo 101. Di professione è meccanico. Ucciso a diciannove anni il 16 maggio 1944 nell’eccidio della Fossa Comune a Forno di Coazze.

25                Lamberto Mingozzi

Figlio di Mario e Amelia Bertocchi, Lamberto Mingozzi nasce il 10 settembre 1924 a Ferrara dove abita in via Boccaleone 28/h. Di professione è calzolaio. Ucciso a diciannove anni il 16 maggio 1944 nell’eccidio della Fossa Comune a Forno di Coazze.

26                Riccardo Medico

Figlio di Carlo e Francesca Mangosio, Riccardo Medico nasce il 9 (o il 29) gennaio 1924 a Castello d’Annone in provincia d’Asti. Abita in via Candia 9 a Torino. Di professione è tornitore meccanico. Ucciso a venti anni il 16 maggio 1944 nell’eccidio della Fossa Comune a Forno di Coazze.

27                Flavio (o Vincenzo) Marangoni

Figlio di Giovanni e Fiorina Crepaldi, Flavio (o Vincenzo) Marangoni nasce il 12 luglio 1915 a Papozze in provincia di Rovigo. Abita in via Gorizia 16 a Borgaretto, frazione di Beinasco in provincia di Torino. Di professione è meccanico. Ucciso a ventinove anni in un agguato il 13 novembre 1944 a Montaldo Roero in provincia di Cuneo.

28                Lorenzo Davicino

Figlio di Francesco e Maria Branda, Lorenzo Davicino nasce il 6 giugno 1923 a Pinerolo in provincia di Torino. Abita a Borgaretto, frazione di Beinasco in provincia di Torino. Di professione è collaudatore. Ucciso a ventuno anni l’8 luglio 1944 in un agguato sul ponte del Sangone in corso Unione Sovietica a Torino.

29                Marco Cravero

Figlio d’Antonio e Maria Pamba, Marco Cravero nasce il 10 aprile 1918 a Beinasco in provincia di Torino dove abita in via Trento 2 in frazione Borgaretto. Di professione è meccanico. Ucciso a ventisei anni  l’8 luglio 1944 in un agguato sul ponte del Sangone in corso Unione Sovietica a Torino.

30                Giuseppe Cravero

Figlio di Antonio e Maria Pamba, Giuseppe Cravero nasce il 7 maggio 1924 a Beinasco in provincia di Torino dove abita in via Trento 2 in frazione Borgaretto. Di professione è meccanico. Ucciso a venti anni l’8 luglio 1944 in un agguato sul ponte del Sangone in corso Unione Sovietica a Torino.

31                Eraldo Issoglio

Figlio d’Ottavio e Angela Maria Carello, Eraldo Issoglio nasce il 30 marzo 1914 a Cumiana in provincia di Torino dove abita in via Giaveno 1. Di professione è contadino. Ucciso a trenta anni il 10 maggio 1944 nell’eccidio del ponte di Castelnuovo a Pinasca in provincia di Torino.

32                Ottavio Mossa

Figlio di Giuseppe e Marietta Pibiri, Ottavio Mossa nasce il 3 novembre 1923 a Villagreca in provincia di Cagliari dove abita sotto il comune di Nuraminis. Di professione è operaio. Ucciso a ventun anni il 4 novembre 1944 in rastrellamento all’Aquila di Giaveno in provincia di Torino.

33                Ugo Riccarelli         

Figlio di Elvio e Francesca Ballesio, Ugo Riccarelli, fratello di Nella e Carla, nasce il 3 luglio 1925 a S. Maurizio Canavese in provincia di Torino. Abita in via Monte Grappa 1 a Ciriè in provincia di Torino. Di professione è meccanico. Ucciso a diciotto anni il 16 maggio 1944 nell’eccidio della Fossa Comune a Forno di Coazze.

34                Renato Audano

Figlio di Celestino, Renato Audano nasce il 6 aprile 1925 a Bruino in provincia di Torino dove abita in via Sangano 15. Di professione è operaio. Ucciso a diciannove anni il 16 maggio 1944 a Forno di Coazze.

35                Salvatore Piticchio

Salvatore Piticchio nasce l’1 settembre 1917. Abita in via Pozzello 50 a Palagonia in provincia di Catania. Di professione è operaio. Ucciso a ventisei anni intorno al 26 maggio 1944 a Giaveno in provincia di Torino.

36                Mario Davide         

Figlio di Mattia e Luigia Garello, Mario Davide, nome di battaglia Biondo, secondo di sette figli d’una famiglia conta­dina, nasce il 17 giugno 1922 a Piossasco in provincia di Torino dove abita in ruata Superiore 28. Di professione è operaio. Ucciso a ventuno anni in rastrellamento il 10 maggio 1944 a Forno di Coazze.

37                Salvatore Mazzeo

Figlio di Luigi e fu Rosalia Bustillas, Salvatore Mazzeo, nome di battaglia Dottore, nasce il 30 dicembre 1912 a Barranquilla in Colombia. Abita a Lentiscosa di Camerota in provincia di Salerno. Di professione è medico. Ucciso a ventisei anni il 16 maggio 1944 a Forno di Coazze.

38                Secondo Nebiolo

Figlio di Romualdo e Teresa Nebiolo, Secondo Nebiolo, nome di battaglia Nebbia, nasce il 17 novembre 1925 a Torino dove abita in via Consolata 4. Di professione è operaio. Ucciso a diciannove anni il 2 dicembre 1944 al Col du Gei a Giaveno in provincia di Torino.

39                Giuseppe Guglielmi         

Figlio di Primo e Assunta Pellicciani, Giuseppe Guglielmi, fratello maggiore di Eugenio, anch’egli partigiano catturato nel rastrellamento del 10 maggio, e d’un altro fratello prigioniero in Inghilterra, nasce il 10 maggio 1923 a Roma. Abita in via Sette Comuni 1 a Torino. Di professione è operaio. Ucciso a ventuno anni il 16 maggio 1944 a Forno di Coazze nell’eccidio della Fossa Comune.

40                Guido Gaviati

Figlio di Giuseppe e Domenica Capellino, Guido Gaviati nasce l’11 settembre 1922 a Tuffo di Cocconato in provincia di Asti. Abita in via della Rocca 41 bis a Torino. Di professione è operaio. Ucciso a ventuno anni il 16 maggio 1944 a Forno di Coazze nell’eccidio della Fossa Comune.

41                Antonio De Marchi

Antonio De Marchi, figlio di Giuseppe e Irene Mongano, fratello di Francesco, nasce il 1 gennaio 1923 a Cardè in provincia di Cuneo. Abita in via Borgovecchio 17 a Carignano in provincia di Torino. Di professione è elettromeccanico. Ucciso a ventuno anni il 16 maggio 1944 a Forno di Coazze nell’eccidio della Fossa Comune.

42                Pierino Armando

Figlio di Andrea e Rosa Morello Arfé, Pierino Armando, nome di battaglia Balilla Pierino, fratello di Aldo, nasce il 21 o 22 settembre 1927 ad Avigliana in provincia di Torino. Abita in via don Bosco 12 a Regina Margherita frazione di Collegno in provincia di Torino. Di professione è tornitore meccanico. Ucciso a sedici anni il 16 maggio 1944 a Forno di Coazze nell’eccidio della Fossa Comune.

43                Francesco Rolla

Figlio di Carlo e Clotilde Giudice, Francesco Rolla, fratello di Francesco e di due sorelle, nasce l’11 maggio 1925 a Torino dove abita in corso Casale 52. Di professione è elettricista. Ucciso a ventuno anni il 16 maggio 1944 a Forno di Coazze nell’eccidio della Fossa Comune.

44                Filippo Mazzaglia

Filippo Mazzaglia, nome di battaglia maresciallo Franco, nasce il 18 febbraio 1916 a Nicolosi in provincia di Catania dove abita in via Dante 57. Di professione è pastore. Ucciso a ventotto anni il 16 maggio 1944 a Forno di Coazze.

45                Michele Tessa

Figlio di Candido e Rosa Rolando, Michele Tessa nasce il 21 aprile 1925 a Giaveno in provincia di Torino dove abita in via Selvaggio Sopra 13. Di professione è operaio. Ucciso a diciannove anni il 14 maggio a Forno di Coazze.

46                Vittorio Maraschi

Figlio di Lucio e Teresa Marietti, Vittorio Maraschi, nome di battaglia Tenore, nasce il 6 agosto 1924 a Torino dove abita in corso Racconigi 220. Di professione è nichelatore. Ucciso a diciannove anni in rastrellamento il 10 maggio 1944 a Forno di Coazze.

47                Liborio Ilardi

Figlio di Vincenzo e Carmela Luigente, Liborio Ilardi nasce il 14 agosto 1922 a Raddusa in provincia di Catania dove abita in via Sauro 10. Di professione è contadino. Ucciso a ventuno anni in rastrellamento il 10 maggio 1944 a Forno di Coazze.

48                Ugo Aragno

Figlio di N.N. e Lucia Aragno, Ugo Aragno nasce il 12 settembre 1923 a Torino dove abita in via Barolo 3. Di professione è meccanico. Ucciso a venti anni in rastrellamento il 10 maggio 1944 a Forno di Coazze.

49                Antonio Guelfo

Figlio di Giovanni e Giuseppina Miroglio, Antonio Guelfo nasce il 1 aprile 1925 a Collegno in provincia di Torino. Abita presso i poderi Gli Stessi in corso Vercelli 185 a Torino Falchera. Di professione è meccanico. Ucciso a diciannove anni in rastrellamento il 10 maggio 1944 a Forno di Coazze.

50                Gaetano Mancini

Figlio di Raffaele e Nicoletta Garmanno, Gaetano Mancini, nome di battaglia Nino Marinaro, nasce a Buenos Aires in Argentina. Abita a Torino, via Nizza 125. Di professione è disegnatore. Ucciso a diciannove anni in rastrellamento il 10 maggio 1944 a Forno di Coazze.

51                Vincenzo Magnone

Figlio di Francesco e Maria Pollone, Vincenzo Magnone, nome di battaglia Sandro, nasce il 2-11-1923 a Torino dove abita in via Salbertrand 99. Di professione è perito industriale. Ucciso a vent’anni in ratrellamento il 10 maggio 1944 a Forno di Coazze. Medaglia d’argento al valore militare.

52                Renato Ruffinatti

Figlio di Giovanni e Irma Moschietto, Renato Ruffinatti nasce il 25 settembre 1925 a Giaveno in provincia di Torino dove abita in via Villa 20. Di professione è operaio. Ucciso a diciotto anni il 16 maggio 1944 a Forno di Coazze. Medaglia d’oro al valore militare.

53                Paolo Gioana

Figlio di Giovanni e Virginia Ostorero, Paolo Gioana, nome di battaglia Parin, nasce a Giaveno in provincia di Torino il 1 giugno 1925(?) ma abita in via Sacra S. Michele 3 a S. Ambrogio in provincia di Torino. Di professione è operaio. Ucciso a diciannove anni in rastrellamento il 10 maggio 1944 a Forno di Coazze.

54                Gianni Sacco

Figlio di Francesco e Rosa Amelias, Gianni Sacco, nome di battaglia Ciarle, nasce il 19 luglio 1923 a Port de Buc in Francia ma abita in via Torino 12 a Beinasco in provincia Torino. Di professione è operaio. Ucciso a venti anni in rastrellamento il 10 maggio 1944 a Forno di Coazze.

55                Aldo Carnino

Figlio di Cherubino e Pierina Nasello, Aldo Carnino nasce il 12 maggio 1928 a Avigliana in provincia di Torino dove abita in via XX settembre 46. Di professione è apprendista. Ucciso a sedici anni in rastrellamento il 10 maggio 1944 a Forno di Coazze.

56                Giovanni Ogliani

Figlio di Annibale e Demichelis Giuseppina, Giovanni Ogliani, nome di battaglia Gianni, nasce il 13 settembre 1924 a Torino dove abita in via Cecchi 44. Di professione è ottico. Ucciso a venti anni il 10 maggio 1944 a Forno di Coazze.

57                Danilo Fabbro

Figlio di Giovan Battista e Rosa Nicolosa, Danilo Fabbro, nome di battaglia Dino, nasce il 24 gennaio 1922 a Buia in provincia di Udine. Abita in via Alfieri 2 a Settimo Torinese in provincia di Torino. Di professione è meccanico. Ucciso a ventidue anni in rastrellamento il 10 maggio 1944 a Forno di Coazze.

58                Helios Perlino

Figlio di Martino e Angelina Grimaldi Calvino, Helios Perlino nasce il 28 maggio 1924 a Torino dove abita in corso Regina Margherita 259 pur avendo stretti legami familiari a Villastellone. Di professione è ufficiale. Ucciso a vent’anni in rastrellamento il 10 maggio 1944 a Forno di Coazze.

59                Remo Proiè

Proietti Remo, nome di battaglia Giostra, originario di Milano. Di professione è operaio. Ucciso a ventuno anni il 29 novembre 1944 nell’eccidio del caffè Torchio a Giaveno in provincia di Torino.

60                Vilem Sabel

Vilem Sabela, nasce nel 1914 a Mistek in Cecoslovacchia. Abita a Kostelec in Cecoslovacchia. Ucciso a trent’anni in rastrellamento il 6 dicembre 1944 in borgata Rosa a Coazze.

61                Ian Herger

Ian Herger, nome di battaglia Jenda, nasce nel 1910 (o 1911) a Chrudin in Cecoslovacchia, abita a Kostelec in Cecoslovacchia. Ucciso a trentratrè anni il 27 aprile 1945 in piazza S. Rita nella liberazione di Torino.

62                Evelina Ostorero

Figlia di Bartolomeo e Virginia Vecco, Evelina Ostorero nasce il 4 dicembre 1924 a Coazze dove abita in frazione Forno di Coazze. Di professione è contadina. Uccisa a diciotto anni in rastrellamento il 23 settembre 1943 a Forno di Coazze.

63                Teresa Vecco in Ostorero

Figlia di Giovanni e Adelina Rolando, Teresa Vecco in Ostorero nasce il 20 agosto 1909 a Coazze dove abita in borgata Rolando della frazione Forno. Di professione è contadina. Uccisa a trentacinque anni in rastrellamento il 10 maggio 1944 a Forno di Coazze.

64                Johan Wisckosky

Johan Wisckosky nasce in Polonia, abita a Wiolowitz, ucciso in rastrellamento il 27 novembre 1944 alle Prese della Franza a Giaveno in provincia di Torino.

65                Alexander

Alexander nasce in Unione Sovietica dove abita, ucciso nel novembre 1944, forse in val Chisone in provincia di Torino.

66                Michelangelo Giacone

Michelangelo Giacone, nasce il 3 marzo 1913 a Coazze dove abita in borgata Giaconera. Di professione è insegnante. Ucciso a trentuno anni in rastrellamento il 27 novembre 1944 in borgata Giaconera a Coazze.

67                Giorgio Ferrarese

Giorgio Ferrarese, nome di battaglia Giorgino, figlio di Livio e Maria Bovolenta, nasce il 6 maggio 1925 a Rosolina in provincia di Rovigo. Abita sulla statale per Chivasso a Gassino in provincia di Torino. Di professione è operaio. Ucciso a diciannove anni il 20 dicembre 1944 a Coazze.

68                Remo Italiano

Remo Italiano, figlio di Angelo e Tommasina Carone, nasce il 15 ottobre 1916 a Oria in provincia di Brindisi dove abita. Di professione è cavatore. Ucciso a ventotto anni in rastrellamento il 2 dicembre 1944 a Coazze.

69                Candido Dovis

Candido Dovis, figlio di Michele e Adelina Giacone, nasce il 27 novembre 1925 a Coazze in provincia di Torino dove abita. Di professione è operaio. Ucciso a diciannove anni il 22 dicembre 1944 al poligono di tiro del Martinetto di Torino.

70                Armando Amprimo

Armando Amprimo, figlio di Pietro e Candida Rosa Brusin, nasce il 24 maggio 1924 a Coazze in provincia di Torino dove abita. Di professione è meccanico. Ucciso a venti anni il 22 dicembre 1944 al poligono di tiro del Martinetto di Torino.

71           Cataldo Russo

Cataldo Russo nasce in Sicilia dove risiede. Di professione è operaio. Ucciso il 10 maggio 1944 nell’eccidio di Castelnuovo di Pinasca in provincia di Torino.

 

 

72           Ugo Marocco 

Ugo Marocco, figlio di Matteo e Maria Migliorero, nasce il 25 luglio 1925 a Rivalta in provincia di Torino dove abita in frazione Gerbole. Di professione è meccanico. Ucciso a diciannove anni il 26 maggio 1944 nell’eccidio dei 41 alla Buonaria di Chiusa S. Michele in provincia di Torino.

73           Giovanni Marocco

Giovanni Marocco, figlio di Giovanni e Maddalena Ruffino, nato il 7 novembre 1921 a Rivalta in provincia di Torino dove abita in frazione Gerbole. Di professione è meccanico. Ucciso a venticinque anni il 26 maggio 1944 nell’eccidio dei 41 a Giaveno in provincia di Torino.

74           Ugo Baudino

Ugo Baudino, figlio di Cesare e Angela Giorda, nasce il 27 settembre 1924 a Piossasco in provincia di Torino dove abita in borgata Garola. Di professione è meccanico. Ucciso a venti anni il 26 maggio 1944 nell’eccidio dei 41 a Giaveno in provincia di Torino.

75           Natale Tempo           

Natale Tempo, nasce il 27 dicembre 1922 a Torino. Abita a Condove in provincia di Torino. Di professione è operaio. Ucciso a ventuno anni il 18 marzo 1944 a Forno di Coazze.

76           Rinaldo Rosa

Rinaldo Rosa, figlio di Prudente e Maddalena Periale, nasce il 10 ottobre 1924 a Giaveno in provincia di Torino dove abita in borgata Gioana. Di professione è cuoco. Ucciso a venti anni il 29 novembre 1944 nell’eccidio del caffè Torchio a Giaveno in provincia di Torino.

77           Francesco Magnetti

Francesco Magnetti, nome di battaglia Magnet, figlio di Domenico e Matilde Felizze, nasce il 12 febbraio 1908 a Lanzo in provincia di Torino. Abita in via Perosa 10 ad Alpignano in provincia di Torino. Di professione è commerciante. Ucciso a trentasei anni in un agguato il 5 ottobre 1944 a Rivalta in provincia di Torino.

78           Lorenzo Fornera

Lorenzo Fornera, nome di battaglia Renzo, figlio di Carlo, nasce il 6 novembre 1924 a Vestignè in provincia di Torino. Abita in cascina Fornaria a Moncrivello in provincia di Vercelli. Di professione è meccanico. Ucciso a vent’anni il 27 aprile 1945 in piazza S. Rita nella liberazione di Torino.

79           Salvatore Mastromauro

Salvatore Mastromauro, figlio di Domenico e Maria Greca Lagrasta, nasce il 22 gennaio 1923 a Corato in provincia di Bari. Abita in corso Ferrucci 27 a Torino. Di professione è operaio. Ucciso a ventidue anni il 27 aprile 1945 in piazza S. Rita nella liberazione di Torino.

80           Gino Botto

Giuseppe Luigi Botto nasce il 18 ottobre 1923 a Torino dove abita in via S. Massimo 45. Di professione è elettricista. Ucciso a ventidue anni il 6 febbraio 1945.

81           Edoardo Dabbene

Edoardo Dabbene, nome di battaglia Edo, figlio di Umberto e Libera Negrone, nasce il 21 settembre 1924 a Firenze. Abita in via Madama Cristina 27 a Torino. Di professione è studente. Ucciso a vent’anni il 27 aprile 1945 in piazza S. Rita nella liberazione di Torino.

82           Giorgio Galeazzo

Giorgio Galeazzo, figlio di Carlo e Celeste Michelotto, nasce il 9 maggio 1924 a Padova dove abita in via Zecchini 11. Di professione è impiegato. Ucciso a venti anni il 26 maggio 1944 nell’eccidio dei 41 a Coazze.

83           Giuseppe Baronetto

Giuseppe Baronetto, figlio di Virginio e Teresa Barberis, nasce il 21 dicembre 1925 a Torino. Abita in borgata Giacone 13 a Giaveno in provincia di Torino. Di professione è operaio. Ucciso a diciotto anni in rastrellamento il 12 maggio 1944 a Coazze.

84           Calogero Moncada

Calogero Moncada, nome di battaglia Lillo, nasce il 22 aprile 1922 a Agrigento dove abita. Di professione è operaio. Ucciso a ventidue anni in combattimento il 1 aprile 1944 a Cumiana in provincia di Torino.

85           Valerio Martoglio

Valerio Martoglio, figlio di Luigi e Gioachina Rosa Brusin, nasce il 19 agosto 1922 a Coazze in provincia di Torino dove abita in via Cavour 22. Di professione è orologiaio. Ucciso a ventun anni il 12 maggio 1944 in un agguato al rifugio Geat a S. Giorio di Susa in provincia di Torino. Medaglia d’argento al valor militare.

86         Giuseppe Staorengo

Giuseppe Staorengo, nome di battaglia Beppe, figlio di Salvino e Maria Cina, nasce il 7 dicembre 1925. Abita in via Ceva 13 a Torino. Di professione è elettromeccanico. Ucciso a diciannove anni il 12 maggio 1944 in un agguato al rifugio Geat a S. Giorio di Susa in provincia di Torino. Medaglia di bronzo al valor militare.

87           Vincenzo Governato           

Vincenzo Governato, figlio di Tommaso e Ersilia Tavella, nasce il 4 aprile 1924 a Volvera in provincia di Torino. Abita in strada Piossasco 23 a Orbassano in provincia di Torino. Di professione è operaio. Ucciso a venti anni il 12 maggio 1944 in un agguato al rifugio Geat a S. Giorio di Susa in provincia di Torino. Medaglia di bronzo al valor militare.

88           Pietro Morello

Pietro Morello, figlio di Domenico e Teresa Papurello, nasce il 13 febbraio 1925 a S. Mauro Torinese in provincia di Torino dove abita in strada Superga 37. Di professione è collaudatore. Ucciso a diciannove anni il 12 maggio 1944 in un agguato al rifugio Geat a S. Giorio di Susa in provincia di Torino. Medaglia di bronzo al valor militare.

89           Umberto Pavone

Umberto Pavone, figlio di Raffaele e Antonia Bonafari, nasce il 29 marzo 1918 a Fabriano in provincia di Ancona. Abita a Grottaferrata in provincia di Roma. Di professione è impiegato. Ucciso a ventisei anni il 16 maggio 1944 a Forno di Coazze.

90           Giuseppe Vaira

Giuseppe Vaira, figlio di Giuseppe e Maria Costamagna, nasce il 27 agosto 1922 a Cherasco in provincia di Cuneo. Abita in via Cavour 18 a Settimo Torinese in provincia di Torino. Di professione è meccanico. Ucciso a ventun anni il 26 maggio 1944 nell’eccidio dei 41 a Coazze.

91           Felice Versino

Felice Versino, figlio di Giuseppe e Olga Guglielmino, nasce il 18 ottobre 1920 a Coazze in provincia di Torino dove abita in borgata Prialli. Di professione è contadino. Ucciso a ventiquattro anni il 27 aprile 1945 in piazza S. Rita nella liberazione di Torino.

92           Sergio De Vitis

Sergio De Vitis, figlio di Felice e Valeria Ellena, nasce il 7 aprile 1920 a Lettopalena in provincia di Chieti. Abita in via Pascarenghi 14 a Frossasco in provincia di Torino. Di professione è operaio. Ucciso a ventiquattro anni il 26 giugno 1944 in sganciamento dalla polveriera di Sangano in provincia di Torino. Medaglia d’oro al valor militare.

93           Pantaleone Mongelli

Pantaleone Mongelli, nome di battaglia Panta, figlio di Raffaele e Maria Proto, nasce il 7 marzo 1925 a Melfi in provincia di Potenza. Abita in frazione Tavernette a Cumiana in provincia di Torino. Di professione è operaio. Ucciso a diciannove anni il 26 giugno 1944 in sganciamento dalla polveriera di Sangano in provincia di Torino.

94           Stefano Maria Nicoletti

Stefano Maria Nicoletti, figlio di Giuseppe e Carmela Aiello, nasce il 2 giugno 1921 a S. Pietro in Guarano in provincia di Cosenza dove abita in via S. Tommaso 5. Di professione è studente universitario. Ucciso a ventitré anni il 26 giugno 1944 in sganciamento dalla polveriera di Sangano in provincia di Torino.

95           Giuseppe Vottero Reis

Giuseppe Vottero Reis, figlio di Giovanni e Maria Morge, nasce il 16 febbraio 1925 a Villafranca. Abita a Torino in corso Vercelli 185 presso il podere gli Stessi. Di professione è contadino. Ucciso a diciannove anni il 26 giugno 1944 in sganciamento dalla polveriera di Sangano in provincia di Torino.

96           Giuseppe Impiombato

Giuseppe o Giovanni Impiombato, figlio di Fortunato e Concetta Oliviero, nasce l’1 marzo 1921 a Palmi in provincia di Reggio Calabria dove abita in via Croce Bassa 31. Di professione è operaio. Ucciso a ventitré anni il 26 giugno 1944 in sganciamento dalla polveriera di Sangano in provincia di Torino.

97           Gino Nissardi           

Gino Nissardi, figlio di Vincenzo e Maria Siragna, fratello di Angelo e Natalina, nasce il 21 marzo 1924 a Torino dove abita in via Massena 21. Di professione è operaio. Ucciso a venti anni il 12 maggio 1944 nell’eccidio di S. Antonino di Susa in provincia di Torino.

98           Angelo Nissardi

Angelo Nissardi, figlio di Vincenzo e Maria Siragna, fratello di Gino e Natalina, nasce il 13 agosto 1919 a Torino dove abita in via Massena 21. Di professione è portalettere. Ucciso a ventiquattro anni il 12 maggio 1944 nell’eccidio di S. Antonino di Susa in provincia di Torino.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: