Luglio 60 – 1960 – Un luglio di sangue, a Catania, in Sicilia e in Italia:dieci i manifestanti uccisi

Luglio  60  – 1960 –

Un luglio di sangue

a Catania, in Sicilia e in Italia

dieci i manifestanti uccisi

 

CATANIA 8 luglio 1960, colpito alla gola da una pallottola – tra le tante sparate dalle forze di polizia -, morì dissanguato, sul selciato di piazza Stesicoro, il giovane edile ventenne SALVATORE NOVEMBRE.

* “ Salvatore Novembre, ucciso mentre difendeva i valori presenti nella Costituzione Repubblicana.

Aveva diciannove anni, si era sposato da quarantacinque giorni, era proveniente da Agira provincia di Enna. Lavorava a Catania presso un artigiano che gestiva un frantoio per l’edilizia. Era iscritto alla sezione del PCI intitolata a Rosario Pitrelli ( martire delle Fosse Ardeatine”.

Aderì con entusiasmo allo sciopero proclamato dalla CGIL, ma quando Continua a leggere