Raimondo Ricci, presidente nazionale dell’ANPI: “La legge sulle intercettazioni colpisce la libertà di stampa e viola la Costituzione”

Roma, 11 giugno 2010Il Ddl sulle intercettazioni, approvato ieri in Senato, è un
provvedimento assolutamente inaccettabile, perché in profondo contrasto  

con la Costituzione della Repubblica.

L’ANPI denuncia con forza l’atteggiamento del Governo che mentre da una
parte proclama la volontà di perseguire la corruzione attribuendosi
oltretutto meriti – che sono invece tutti della magistratura e delle
forze dell’ordine – nella lotta alla criminalità organizzata, dall’altra Continua a leggere